Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy Per saperne di piu'

Approvo

Edilizia: interventi a sostegno di imprese e lavoratori iscritti ad Edilcassa legati all’emergenza Covid-19.

Accordo Regionale che adotta un piano straordinario di interventi per sostenere le imprese ed i lavoratori del settore edile nell’emergenza Covid-19.

Il 12 maggio scorso Confartigianato Imprese Veneto, le altre Associazioni Artigiane e le OO.SS. del settore edile del Veneto hanno sottoscritto un Accordo regionale che mette in campo una serie di sussidi straordinari in favore delle imprese e dei lavoratori iscritti ad Edilcassa Veneto per supportarli durante l’emergenza Covid-19.

L’accordo stanzia 1,6 milioni di euro per gli interventi che verranno dispiegati dalla bilateralità artigiana edile.

Per i lavoratori e le loro famiglie gli interventi mirano a tutelare quelli con figli, supportano i lavoratori per i maggiori costi sostenuti per lezioni di scuola dei figli in modalità a distanza o integrano gli importi a titolo di permesso per congedo parentale Covid-19 (art. 23 D.L. 18/2020). Per le giovani coppie è previsto un contributo a sostegno dei costi del canone di affitto dell’abitazione.

Per le imprese gli interventi sono diretti a:

  • rimborsare i costi sostenuti per ottenere ulteriori occasioni di accesso a nuova liquidità anche per il tramite dei Confidi dell’artigianato;
  • rimborsare le spese per la sanificazione di ambienti, strumenti e veicoli di lavoro necessaria nel caso di presenza di una persona con caso confermato di Covid-19;
  • rimborsare i costi per l’acquisto e/o la fornitura ai propri dipendenti e al titolare dell’impresa dei DPI e altri dispositivi di sicurezza atti a proteggere i lavoratori dall’esposizione accidentale ad agenti biologici. Il contributo è erogato da SANI.IN.VENETO.

L’Accordo introduce anche un contributo una tantum da parte di Edilcassa a favore delle imprese in cui dipendenti hanno utilizzato CIGO causale Covid-19 in modo intensivo nel mese di aprile 2020 per la fermata dei cantieri in base alle normative anticontagio. Il sussidio va da un minimo di 200 euro ad un massimo di 500 euro in base al numero di lavoratori sospesi a zero ore lavorate.

Per ulteriori approfondimenti si rimanda al sito di Edilcassa Veneto.

In allegato, oltre al testo dell'Accordo, la tabella riassuntiva delle prestazioni.

  • Data inserimento: 22.05.20